call-of-duty-vanguard-cheater-rovinando-gioco

L’open beta di Call of Duty: Vanguard potrebbe non essere in circolazione da molto tempo, ma è online da abbastanza tempo per permettere agli hacker di rovinare il gioco con cheat. Ci sono volute solo 48 ore prima che le segnalazioni di cheat iniziassero ad apparire sui social media, con molti giocatori che si lamentavano di ovvi trucchi con mira automatica che, ovviamente, non sono troppo divertenti contro cui giocare.

Activision e Sledgehammer Games hanno lodato il loro nuovo potente sistema anti-cheat che è stato sviluppato come una caratteristica fondamentale di Call of Duty: Vanguard, ma non è attivo, o seriamente non è all’altezza di tutto ciò che sta succedendo.

Call of Duty: Vanguard, l’Open beta finisce domani

Sebbene questi cheat siano scoraggianti da vedere, soprattutto all’inizio, il team di sviluppatori di Call of Duty sta facendo del suo meglio per tenere il passo con il problema. Di recente il team di sviluppo ha affermato che i divieti degli account Warzone sono stati trasferiti a Vanguard ed è presente anche un nuovo sistema anti-cheat per PC.

Activision ha anche preso in giro i cheater su Twitter di recente, anche se evidentemente non sta andando molto bene finora. Call of Duty: Vanguard è attualmente previsto per il lancio il 5 novembre 2021 per PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X|S e PC su Battle.net

Nel frattempo, puoi scaricare l’open beta e giocare per provare il prossimo sparatutto Call of Duty. La beta è disponibile per chiunque abbia una console o un PC ed il crossplay è attivato, quindi puoi giocare con i tuoi amici da qualsiasi piattaforma.