tesla-migliorie-guida-autonoma
Tesla – Photo by David von Diemar on Unsplash

La tecnologia di guida autonoma di Tesla non è assolutamente perfetta, e per una lunga lista di motivi. Per questo motivi la suddetta è in costante aggiornamento tanto che sono diversi gli update rilasciati negli ultimi anni. Sta per arrivarne uno nuovo la cui importanza potrebbe non sembrare così impattante come passo avanti in generale, ma lo è sotto altri punti di vista.

L’idea di Elon Musk è di cercare di far sentire più a suo agio ogni guidatore dentro una Tesla con la funzione di guida autonoma attiva. L’esperienza con la suddetta potrebbe risultare liscia in determinate circostante, ma in alcune, come con costanti curve, non lo è e spesso servono interventi diretti di chi sta al voltante. La beta della Full Self Driving 10 sembra mostrare enormi passi avanti in merito.

 

Tesla e la guida autonoma migliorata

Un esempio della miglioria introdotta da Tesla è il fatto che durante una rotatoria il veicolo dovrebbe proseguire più fluidamente e i guidatori che hanno già potuto provare l’aggiornamento in beta lo stanno già confermando. Si parla di movimenti più mirati e stabili con di conseguenza ridotti movimenti inutili e aggiuntivi. Tutto questo di fatto non fa altro che aumentare la fiducia di chi sta a bordo, sia perché vede l’auto proseguire in modo più fisiologico, ma anche perché sa che non deve intervenire.

Come ogni beta di un software, Tesla non ha ancora fornito una data di uscita globale di tale aggiornamento, ma sicuramente aspetterà per farlo. La sicurezza prima di tutto e visto che ogni incidente di una vettura di tale marchio fa notizia, prende le giuste tempistiche è preferibile.