Postepay: il messaggio che sembra arrivare da Poste Italiane vi svuota il conto

Sono davvero numerosi gli italiani che da anni hanno oramai scelto di affidarsi a Postepay per effettuare acquisti sia nei punti vendita sparsi sul territorio sia attraverso i principali negozi virtuale in rete. Poste Italiane, soprattutto nel recente passato, ha potenziato molto gli strumenti e le funzioni di sicurezza per la Postepay. Tuttavia, gli utenti sono costantemente minacciati dai tentativi di phishing di malintenzionati vari.

 

Postepay e le comunicazioni fake: occhio alle truffe

Attraverso un sistema oramai collaudato, i cybercriminali inviano SMS e delle mail spam ai clienti di Postepay per attivare la loro attenzione, ma soprattutto per trarli in inganno. Le comunicazioni di questo genere, di solito, sono a grande impatto. Attraverso un messaggio relativo alla chiusura improvvisa del conto o attraverso un messaggio che sottolinea spese ingenti e mai effettuate dall’utente, le potenziali vittime sono indirizzate su un link per ulteriori approfondimenti.

Chi segue il percorso delineato dai malintenzionati cade direttamente nella trappoli. Cliccando sul link, infatti, i clienti di Postepay vanno a condividere i loro dati personali con i truffatori. In questo caso, oltre al danno per le informazioni riservate potrebbero esserci conseguenze anche gravi per i propri risparmi sul conto Postepay.

Attenzione quindi ad ogni singola comunicazioni che si legge relativa alla propria carta di credito ricaricabile. Per distinguere una mail vera da una mail fasulla basta guardare il relativo dominio. Se questo è speculare a quello Poste Italiane, la mail sarà attendibile. Per gli SMS, invece, ci si può affidare ai canali assistenza ufficiali di Postepay.