iphone-13-supporto-4g-5g-satellitari-ricezione-senza-campo

Secondo alcune serie indiscrezioni, i nuovi iPhone 13 potrebbero avere il supporto alla connessione satellitare per 4G e 5G. Così garantirebbero piena ricezione anche senza campo. Una notizia davvero incredibile che aprirebbe una possibilità eccezionale a tutti coloro che decideranno di acquistare il nuovo nato in casa Apple. L’arrivo è previsto per questo mese. Nell’attesa scopriamo tutti i dettagli di questa novità non ancora confermata.

 

iPhone 13: comunicazioni satellitari LEO per chiamare e navigare senza copertura di rete

Il nuovo iPhone 13 sarà dotato di comunicazioni satellitari per effettuare e ricevere chiamate e SMS in completa assenza di copertura di rete. Questo stando a quanto dichiarato dall’affidabile analista Ming-Chi Kuo.

In un recente articolo, MacRumors.com ha rivelato:

In una nota agli investitori, vista da MacRumors, Kuo ha spiegato che la linea di iPhone 13‌ presenterà hardware in grado di connettersi ai satelliti LEO. Se abilitato con le relative funzionalità software, ciò potrebbe consentire agli utenti di ‌iPhone 13‌ di effettuare chiamate e inviare messaggi senza la necessità di una connessione cellulare 4G o 5G“.

Pare però che, affinché iPhone 13 abbia questa possibilità, sia necessario ricevere la connessione satellitare LEO. Per questo quindi gli operatori telefonici dovrebbero collaborare con Globalstar. Così facendo l’utente potrebbe accedere ai suoi servizi senza dover sottoscrivere un ulteriore abbonamento che, in tal caso, risulterebbe antieconomico.

Sempre MacRumors.com ha affermato un altro aspetto importante della vicenda legata alla possibilità di iPhone 13 di collegarsi con la connessione satellitare 4G e 5G:

Kuo ha aggiunto che le comunicazioni satellitari LEO sono una tecnologia paragonabile a mmWave 5G in termini di impatto sul settore delle reti e che Apple potrebbe sfruttare entrambe le tecnologie. Kuo afferma che Apple è ottimista sull’andamento delle comunicazioni satellitari e ha istituito, da qualche tempo, un team specifico per la ricerca e lo sviluppo delle tecnologie a esse collegate“.

Vedremo quindi se quanto dichiarato da Kuo, riportato da MacRumors.com, si concretizzerà nei nuovi modelli Apple.

 

FONTEMacRumors.com