Honor, logo, Huawei, GMS, HMS, Android 11, Android 12, EMUI 11, HarmonyOS

Dopo la vendita di Honor da parte di Huawei, il brand ha iniziato a percorrere la propria strada in autonomia. Il lancio di nuovi device ha rappresentato il ritorno sulla scena del produttore, ma la voglia di cambiamento era ancora forte.

Ecco quindi che proprio oggi, Honor ha annunciato l’apertura del nuovo Quartier Generale Globale situato a Shenzhen, in China. L’azienda ha condiviso la notizia sul proprio account Weibo confermando lo spostamento di tutti gli uffici nella nuova location.

La sede appena inaugurata permetterà al produttore di contare sulle strutture più all’avanguardia e su laboratori dotati di attrezzature sofisticate. L’obiettivo è quello di migliorare la gestione aziendale dal punto di vista organizzativo e produttivo migliorando l’ambiente di lavoro.

 

Honor ha inaugurato la propria nuova sede in Cina

Per facilitare il flusso di lavoro, sono state accentrate diverse divisioni prima delocalizzate in altre aree. Ne sono un esempio i centri di Ricerca e Sviluppo presenti nelle regioni Beijing, Xi’an e Nanjing. Tutti i dipendenti ora potranno lavorare e condividere le informazioni direttamente all’interno del nuovo Quartier Generale.

In questo modo, Honor potrà puntare sulla crescita dei propri dipendenti e, di conseguenza, sulla crescita del brand. I prodotti destinati ai consumatori gioveranno nettamente dell’atmosfera tutta nuova che si respirerà in sede e delle innovazioni tecnologiche apportate.

Dal punto di vista strutturale, la nuova struttura mette a disposizione dei dipendenti un’area totale di 39.000 metri quadrati. Questa mossa sottolinea la voglia di diventare un produttore fondamentale sia per il mercato domestico che per quello internazionale. Infine, come piccola curiosità, la sede di Honor dista appena 12 chilometri da quella di Huawei, ex azienda capogruppo.