clubhouse-rimosso-informazioni-personali-dagli-account-utenti-afghani

All’inizio di questa settimana, Facebook ha introdotto strumenti per aiutare le persone in Afghanistan a bloccare i propri account. Clubhouse, l’app di social audio, sta facendo la stessa cosa. La società ha annunciato su Twitter che stava apportando in modo proattivo alcune modifiche alle impostazioni sulla privacy per gli utenti in Afghanistan.

In particolare, per gli utenti che ‘non sono stati attivi’, Clubhouse nasconde la propria foto e biografia e rende più difficile trovare gli account nella ricerca e le loro informazioni correlate.

Clubhouse si schiera come Facebook per la sicurezza degli utenti

Gli utenti sono liberi di aggiungere nuovamente tutte le informazioni che si sentono a proprio agio nel condividere e possono anche contattare l’assistenza per rendere il proprio account ‘più rilevabile’. Come notato da The Verge, Clubhouse afferma che tutte le azioni che sta intraprendendo sono reversibili e che questi cambiamenti non influenzeranno i follower degli utenti. La società afferma inoltre che gli utenti possono utilizzare pseudonimi anziché nomi reali per motivi di sicurezza.

Questa mossa arriva circa un mese dopo che Clubhouse è uscito dalla beta e ha aperto il suo servizio a tutti. Ancora più importante, ció avviene quando i talebani hanno preso il controllo di Kabul, la capitale dell’Afghanistan; l’organizzazione militante sta usando i social media per aiutare a cambiare le percezioni. Gli Stati Uniti considerano ancora i talebani un’organizzazione terroristica e come tale Facebook ha vietato tutti i contenuti del gruppo. Non c’è stata una dichiarazione altrettanto semplice da parte di Clubhouse, ma è chiaro che l’azienda sta pensando a come proteggere i suoi utenti nella regione.