bonus 1880 euro

Ad agosto arriva un altro importante bonus per i lavoratori. Si tratta dell’incentivo Irpef per dipendenti e lavoratori autonomi, che può raggiungere la cifra di 1880 euro. L’importo sarà versato direttamente in busta paga e riguarderà le detrazioni ai fini Irpef, calcolate e rapportate in base al numero di giornate lavorative svolte durante l’anno.

Il rimborso delle trattenute spetta a tutti i dipendenti con contratto (che non deve essere inferiore a 690 euro).

Il bonus Irpef, noto anche come bonus Draghi, riguarda le detrazioni ai fini Irpef. L’importo assegnato sarà incluso nella busta paga di agosto e i datori di lavoro lo verseranno direttamente a tutti i dipendenti con un reddito complessivo inferiore a 28000 euro.

Per poterlo ottenere, bisognera’ anche rispettare questi due fattori:

  • Il tipo di contratto di lavoro;
  • Il numero di giornate lavorative effettivamente svolte;

Il bonus in breve

L’importo del rimborso completo sarà di 1880 euro, ma alcuni potrebbero trovare una somma inferiore a seconda del tipo di contratto.

La detrazione raggiunge un importo massimo quando il reddito complessivo non supera gli 8000 euro, ma, in caso di contratto a tempo determinato, la somma prevista non può essere inferiore ad una soglia prefissata. L’importo minimo sarà, invece, di 690 euro che salgono a 1380 euro se il reddito complessivo non supera gli 8.000 euro con contratto a tempo determinato.

Per i Commercianti e gli artigiani, ad esempio, la concessione riguarda solo i contributi fissi. Mentre per i lavoratori non obbligati al contributo minimo l’esenzione è calcolata sulla base dei contributi previdenziali complessivi.

Nel caso dei lavoratori autonomi, con la Legge di Bilancio 2021, l’anno bianco e’ un esenzione dai contributi previdenziali che colpisce i lavoratori autonomi che, nel periodo d’imposta 2019, hanno percepito un reddito inferiore a 50000 euro e una diminuzione del fatturato nel 2020 non inferiore al 33% rispetto all’anno precedente.