generazione-56k-netflix-potrebe-cancellarla-o-decidere-seconda-stagione

Ultimamente in Netflix non sembra essere un buon momento per le serie TV comedy. Dubbi sulla cancellazione di Generazione 56K, il titolo realizzato con la collaborazione dei The Jackal. Resta anche un’altra opzione che il colosso dello streaming potrebbe percorrere: dare l’ok per una seconda stagione. Tuttavia occorre tenere presente anche il finale di questa prima stagione e le dichiarazioni del regista. Ecco tutti i dettagli e le risposte in merito.

 

Generazione 56K: cosa ci suggerisce il finale e le dichiarazioni del regista

Partiamo subito col cercare di capire cosa può suggerirci il finale e le dichiarazioni del regista di Generazione 56K. Per quanto riguarda la conclusione della prima e, per ora, unica stagione possiamo dire che si tratta di una narrazione autoconclusiva. Ad ogni modo, come lo ha definito Coming Soon, è “un finale aperto alle interpretazioni [per il quale] molti spettatori si sono chiesti se ci sarà una seconda stagione“.

Quindi, se il dubbio di un possibile sequel è venuto ai più, chi siamo noi per dire il contrario? Cavalcando questa ipotesi però bisogna anche capire quanto ha detto in merito il regista di Generazione 56K, Francesco Ebbasta:

Nessuna storia credo sia autoconclusiva. Quando c’è la volontà e la squadra per portare avanti il progetto, si può andare avanti. Anche perché i materiali ci sono e il progetto è corale. Ci sono tante storie che potremmo raccontare, la potenzialità del racconto è infinita“.

Cosa farà Matilda? Come reagirà Daniel? Da queste due domande potrebbe ben partire l’inizio di una Generazione 56K season 2, le cui risposte porterebbero un po’ di sollievo a chi, seguendo gli 8 episodi, ha contribuito a innalzarla agli onori delle Top Ten.

 

L’ultima parola spetta sempre a Netflix

Ad ogni modo, l’ultima parola spetta sempre al colosso statunitense dello streaming on demand. Pare però che non sia tempo favorevole per le sitcom sfrattate da Netflix senza pietà.

Sarà lui a decidere le sorti di Generazione 56K in base anche ai risultati che la serie TV ha raggiunto entro le prime quattro settimane dall’uscita. Non ci resta che attendere nella speranza che non sia l’ennesima a dire addio al catalogo. Utilizzando la frase del trailer di Generazione 56K, “è solo una questione di connessione“.

FONTEComing Soon