moneteSarebbe possibile comprare una casa solamente con una moneta? La risposta è sì, ma pur sempre che si tratti di un pezzo raro che sarebbe difficile da trovare. Sarebbe necessario “solo” ritrovarsi la moneta al momento giusto, soprattutto se si tratta di un pezzo che i collezionisti di tutto il mondo stanno cercando.

La cosa bella sta proprio in questo: potenzialmente, potrebbe trovarsi a casa di qualsiasi italiano senza neanche saperlo. La suddetta potrebbe essere accantonata in un angolo disparato oppure, caso ancor più grave, che il proprietario se ne sbarazzi senza sapere che potrebbe avere un vero e proprio tesoro per le mani.

Per questo, informarsi sull’argomento potrebbe essere particolarmente interessante. Generalmente, una moneta è rara in tre casi: il primo caso è un errore di conio. Nel caso in cui vi ritrovate ad esempio un 2 euro in tasca con un grosso difetto nel disegno, è bene che stiate attenti. Una cosa molto interessante sarebbe anche ritrovarsi una moneta prodotta in edizione limitata per commemorare un evento, ad esempio un anniversario nazionale.

Monete rare: se hai questa, potresti essere ricco

Oltre alle monete del vecchio conio di lire e agli euro, dobbiamo fare particolare attenzione alle monete antiche, ossia quelle che non sono più in circolazione.

Una di queste monete è di sicuro il 10 centesimi Prora di Vittorio Emanuele II, il quale potrebbe farvi arricchire non poco. Come infatti viene riportato anche da moneterare.net, sito specializzato sull’argomento, un pezzo del genere, sempre se conservato in perfette condizioni, può essere venduto all’asta per 130.000 euro.

Quindi, per intenderci, il costo di un appartamento. Riconoscere un pezzo del genere è molto semplice: da una parte c’è il Re di profilo, mentre dall’altra l’Italia marinara su una nave romana con un ramo d’ulivo nella mano destra. Nel caso in cui avete delle lire sparse da qualche parte, è bene dargli un’occhiata.