digitale-terrestre-come-capire-se-tua-tv-compatibile-dvtb2

Siete tutti pronti al primo switch off del nuovo Digitale Terrestre? Se ancora avete dubbi, ecco come capire se la vostra TV è compatibile al DVTB2. Scopriamo insieme le date ufficiali del passaggio alla nuova tecnologia per ogni Regione e come verificare la compatibilità del proprio dispositivo, sia esso un televisore o un decoder.

 

Nuovo Digitale Terrestre: ecco le date

Come già accennato precedentemente, settembre sarà il mese di partenza per lo switch-off al nuovo Digitale Terrestre. Un programma pianificato per aree, che raggruppano diverse Regioni, secondo date ben stabilite. Vediamole insieme così da individuare quando quella di appartenenza passerà al DVTB2:

  • le prime ad aggiornarsi alla nuova tecnologia saranno le Regioni appartenenti all’Area 2 e all’Area 3Dal 1° settembre 2021 al 31 dicembre 2021: Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, le province di Trento e di Bolzano;
  • seguiranno poi quelle facenti parte dell’Area 1. Dal 1° gennaio 2022 al 31 marzo 2022 si adegueranno al nuovo Digitale Terrestre: Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna;
  • infine dal 1° aprile 2022 al 31 giugno 2022 quelle dell’Area 4. Si tratta di: Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Molise e Marche.

Ricordiamo che per poter continuare ad assistere ai programmi trasmessi sul Digitale Terrestre, in occasione dello switch-off, sarà necessario risintonizzare tutti i canali del televisore.

 

Come capire se la TV è compatibile al DVTB2

Molti si staranno chiedendo com’è possibile capire se la propria TV è compatibile alla nuova frequenza DVTB2 del Digitale Terrestre. Ecco i passaggi in ordine di esecuzione:

  1. se vi ricordate quando avete acquistato il televisore, siete già a buon punto. Infatti se l’acquisto è stato effettuato da dicembre 2018 allora è sicuramente compatibile. In pratica per legge, in Italia, da quella data dovevano essere venduti solo dispositivi pronti a ricevere il nuovo Digitale Terrestre;
  2. altrimenti dovrete accendere al vostra TV e selezionare i canali cosiddetti “test“, il 100 e il 200. Se a schermo comparirà la dicitura “Test HEVC Main10” allora il vostro dispositivo, sia esso un televisore o un decoder, è compatibile. Al contrario, qualora lo schermo rimanessero nero, anche dopo aver eseguito una risintoniziazione, è chiaro che dovrete acquistarne uno nuovo.

Il Governo, a tutti coloro che dovranno affrontare questa spesa, per l’acquisto di un nuovo televisore o decoder compatibili al Digitale Terrestre, ha previsto un Bonus TV fino a 100 euro. Attenzione però perché la nuova formula “Draghi” è differente dalla precedente.

FONTESky TG24