6G, Corea del Sud, Samsung, LG, 5G, network

La Corea del Sud ha confermato di aver dato il via ad un progetto quinquennale per lo sviluppo del 6G. Nel corso dei cinque anni saranno stanziati oltre 220 miliardi di won, pari a circa 193 milioni di dollari americani.

Il progetto getterà le basi per la creazione e l‘implementazione delle tecnologie fondamentali per lo sfruttamento del 6G. Il nuovo network garantirà prestazioni nettamente superiori al 5G e permetterà di migliorare nettamente le telecomunicazioni mobili e cellulari.

Secondo un nuovo report, i ricercatori Coreano lavoreranno a stretto contatto con quelli Americani. L’obiettivo della Corea del Sud è quello di riuscire a sviluppare la versione commerciale del 6G entro il 2028. Il traguardo inoltre permetterà di diventare il primo Paese al mondo a poter sfruttare la tecnologia di comunicazione evoluta.

 

La Corea del Sud sta lavorando per sviluppare la tecnologia 6G

Per poter sfruttare appieno le potenzialità del 6G, sarà necessario sviluppare nuove tecnologie di trasmissione dei dati ad alta velocità. Infatti, per migliorare le performance del network bisognerà combinare le comunicazioni satellitari con le classiche antenne tradizionali.

Secondo le prime stime dell’Electronics and Telecommunications Research Institute (ETRI) sarà necessario utilizzare le frequenze terahertz (THz). In questo modo si potrà garantire al 6G la giusta banda per trasferire terabit di dati ogni secondo. 

Non resta che attendere l’avvio ufficiale dei lavori per poter scoprire in che modo il 6G potrà cambiare la vita degli utenti. In ogni caso ci aspettiamo una ricerca piuttosto lunga prima di arrivare a poter toccare con mano i primi device in grado di sfruttare la nuova tecnologia.