TikTok: le Challenge continuano a provocare suicidi, nuovo caso in New England

È accaduto lunedì scorso negli Usa Nate Squires (New England). Un giovane studente della scuola media regionale dell’Hampshire, ha perso la vita a causa della blackout challenge, in circolo su TikTok. Come ben sappiamo non è il primo che nel 2021 è morto per via di sfide pericolose, ma stavolta i genitori della vittima non hanno intenzione di stare in silenzio.

TikTok: la challenge letale causa nuove vittime

La sua famiglia ha messo in piedi una pagina GoFundNe dedicata alla raccolta fondi per sostenere i costi del funerale del ragazzo. I genitori sono così riusciti a raccogliere 23.444 dollari, ma l’obiettivo oltre che reperire risorse è quello anche di diffondere la storia di Nate in modo da contribuire ad evitare che episodi come quello della challenge di TikTok possano ripetersi. “Tutta la nostra famiglia si sente come se gli fosse stato strappato via il tappeto da sotto ai piedi e mentre Rachel e Dave hanno una lunga strada davanti a loro, il minimo che possiamo fare è cercare di eliminare eventuali oneri finanziari che potrebbero dover affrontare nei prossimi mesi mentre devono affrontare le conseguenze di questo incubo”.

“Se non puoi donare ti chiediamo di contattare una bambino che fa parte della tua vita per parlargli delle blackout challenge” ha scritto la zia di Squires, Samantha Thomas sulla pagina della raccolta fondi. Ed aggiunge: “Racconta loro dei pericoli che ci sono là fuori e nel mondo dei social come TikTok. Di’ loro di contattare un adulto se sentono che qualcuno che conoscono ci sta provando. Speriamo che la storia di Nate possa aiutarti a iniziare questa conversazione a casa tua”.