Il Samsung Galaxy S10+è uno degli smartphone di casa Samsung che ha fatto la storia, si tratta infatti di un device sostanzialmente completo in tutto, ottimo display AMOLED, jack da 3,5, comparto fotografico di primissimo livello e prestazioni davvero soddisfacenti, l’unico neo in tutto ciò potevano essere, i 4.100mAh di batteria che, hanno sicuramente migliorato l’autonomia rispetto al predecessore ma non lo hanno iscritto alla categoria dei battery phone.

L’utente Reddit T-VIRUS691 forse insoddisfatto della attuale durata della batteria del suo S10+ ha pensato bene di applicare una modifica radicale al suo device, ha infatti aggiunto un modulo energetico da ben 10.000mAh a quello già presente, arrivando ad un totale di 14.100mAh.

 

Modulo aggiuntivo

L’utente reddit ha postato tutto il suo lavoro e le foto per permetterci di scoprire qualche dettaglio in più, nel dettaglio l’operazione ha richiesto il collegamento in parallelo della nuova cella a quella già esistente, un lavoro di precisione che l’utente ha definito a dir poco infernale e che ha profondamente sconvolto l’anatomia del cellulare, spessore, peso ed ergonomia ne hanno risentito a vantaggio però dell’autonomia sostanzialmente triplicata.

Per poter mantenere la cella in loco poi, si è reso necessario l’uso di una stampante 3D per applicare un’espansione della back cover a scapito però di alcune funzionalità dello smartphone che per ora non sono più disponibili, il tester infatti non è riuscito ad allungare i flessibili che connettono chip NFC e circuito di ricarica wireless alla motherboard, che dunque coperti dalla nuova cella non sono più utilizzabili.

L’esperimento dal punto di vista dell’autonomia sembra comunque riuscito, stando alle dichiarazioni infatti pare che l’utente abbia potuto godere di 6 ore di schermo acceso a massima luminosità svolgendo azioni molto energivore.