General Motors, GM, Lockheed Martin, NASA, Rover Lunare, Artemis

General Motors (GM) e Lockheed Martin hanno annunciato di star lavorando ad un progetto unico nel suo genere. Le aziende, infatti, stanno sviluppando un Rover Lunare che sarà utilizzato nella missione Artemis della NASA.

Il veicolo elettrico permetterà agli astronauti di spostarsi agevolmente sul satellite durante le fasi di esplorazione della Luna. Come si può leggere nel comunicato ufficiale, il Rover rappresenterà il primo veicoli di nuova generazione per l’esplorazione spaziale. 

General Motors ha già partecipato allo sviluppo dei Lunar Roving Vehicle (LRV) utilizzati durante le missioni Apollo negli anni settanta. La sfida per il produttore quindi si rinnova, potendo anche contare sull’esperienza di Lockheed Martin per quanto riguarda la tecnologia aerospaziale.

 

General Motors e Lockheed Martin svilupperanno il Rover Lunare

Il programma Artemis che riporterà l’uomo sulla Luna partirà nel 2024. L’obiettivo è quello di realizzare un veicolo in grado di spingere gli astronauti dove non sono mai arrivati prima.

Il nuovo Rover Lunare apparterà alla famiglia Lunar Terrain Vehicle (LTV). Questa categoria di veicoli elettrici è stata fortemente voluta dalla NASA per l’esplorazione del nostro satellite. Come confermato da Rick Ambrose, Executive Vice President di Lockheed Martin Space: “La mobilità sulla superficie è fondamentale per permettere l’esplorazione a lungo termine della Luna. Questa nuova generazione di Rover permetterà di estendere il raggio di azione degli astronauti e migliorare le ricerche scientifiche“. 

General Motors sfrutterà tutto il proprio know-how per realizzare sistemi di propulsione e batterie in grado permettere al Rover di muoversi sulla Luna. Ovviamente saranno rispettati i più alti standard in termini di sicurezza per l’equipaggio tanto da poter raggiungere il Polo Sud della Luna.