blank

Microsoft ha annunciato ufficialmente che manderà in pensione Internet Explorer 11 tra circa un anno e, precisamente, il giorno 15 giugno 2022. Il browser più preso in giro del mondo, tra poco non esisterà più.

L’azienda statunitense metterà fine al supporto per il proprio browser, proprio come Yahoo Answer per Google, che chiuderà i battenti dopo ben 16 anni di attività. Scopriamo insieme i dettagli.

 

Microsoft: Internet Explorer 11 andrà in pensione tra un anno

I motivi alla base di tale decisione sono alquanto intuibili: “Con Microsoft Edge in grado di assumersi questa responsabilità ed altro ancora, l’applicazione desktop Internet Explorer 11 verrà ritirata ed il supporto non sarà più disponibile il 15 giugno 2022 per alcune versioni di Windows 10. Per coloro che utilizzano IE11 a casa è possibile eseguire la modalità IE in Microsoft Edge seguendo i passaggi descritti in questa pagina. Il supporto della modalità IE segue il ciclo di vita delle versioni di client, server e IoT di Windows almeno fino al 2029.

Microsoft Edge offre un’esperienza di navigazione più veloce, sicura e moderna rispetto ad Internet Explorer ed un numero crescente di siti Web non supporta più IE. Dopo che l’applicazione desktop verrà ritirata il 15 giugno 2022, non sarà più supportata. A seguito di questa data, l’applicazione desktop IE11 verrà disabilitata e reindirizzerà a Microsoft Edge se un utente tentasse di accedervi“.

In questo anno le aziende che utilizzano il browser web dovranno migrare alla modalità “Internet Explorer” in Edge, per adattarsi il prima possibile e permettere di mandare definitivamente in pensione il buon vecchio browser web. Si stima che, attualmente, ancora il 4,5% degli utenti utilizzino Internet Explorer, preferendolo a programmi di navigazione web ben più moderni come Edge, basato sullo stesso sistema di Chrome.