bill-gates-miliardario-oscuro-passato

Da quando Bill Gates ha annunciato la separazione consensuale dalla moglie, sembra che sia stato aperto un vaso di pandora rivelando comportamenti che in un certo senso si conoscevano, ma che al tempo stessi tutti ignoravano. Se l’uomo prima era considerato un miliardario un po’ nerd, amabile e gentile con il mondo, ora è praticamente un mostro; da sottolineare che tutto questo ha poco a che fare con tutte le teorie del complotto che ogni anno vengono fuori.

Rapporti rilasciati dal New York Times e dal Wall Street Journal, due dei giornali più autorevoli al mondo, stanno rivelando retroscena particolari su Bill Gates. Un esempio? Usava la sua posizione di comando a Microsoft per fare avance inopportune alle proprie dipendenti. Comportamenti che venivano definiti come goffi e discutibili. Oltre a questo, aveva anche una posizione particolare nei confronti della moglie, anche dominante durante le riunioni in cui era presente.

 

Bill Gates è un mostro?

Un aspetto che non sorprende i più è in realtà proprio il fatto di come usava Microsoft come terreno di caccia. Per esempio, proprio l’attuale ex moglie l’ha conosciuta sul lavoro nel 1987. Fin qui non ci sarebbe niente di strano se non che i presunti rapporti indicano come Bill Gates abbia usato la sua posizione per fare ricerche approfondite sul passato della suddetta per continuare a chiederle di uscire. Solo dopo diversi no ha acconsentito.

Un altro punto oscuro è quello che vede sempre Bill Gates iniziare una relazione extra matrimoniale con un’altra dipendente dopo sei anni dal matrimonio. Apparentemente alle due sopracitate testate sono arrivate molti chiamate di ex dipendenti che hanno raccontato le loro disavventure con le proposte del fondatore di Microsoft. L’ultimo punto più scottante, che però è più sentito negli Stati Uniti, riguarda la sua amicizia con Jeffrey Epstein; i due si vedevano spesso.

FONTEBusiness Insider