blank

Il Canone Rai al giorno d’oggi è forse una delle imposte pagate più malvolentieri da parte degli italiani, molti dei quali effettivamente non accettano il dover pagare un’utenza televisiva per uso privato che non hanno potuto scegliere di attivare o meno, malcontento inasprito poi dalla nuova politica adottata dal Governo che prevede il pagamento attraverso un addebito direttamente all’interno della bolletta della luce.

Tutto ciò ha reso ovviamente oggetto dei desideri di ogni contribuente l’eventuale possibilità di accedere ad un’esenzione o ad un rimborso di tale imposta, i quali sono però diventati anche cavilli perfetti per inscenare delle truffe, nel dettaglio phishing bancario, scopriamo insieme di cosa si tratta per non caderne vittima.

 

Phishing Canone Rai

blank

La mail a cui dobbiamo prestare particolare attenzione in questo caso è un messaggio di phishing spacciato indebitamente per una comunicazione da parte dell’Agenzia delle Entrate che, in base a quanto riportato nel testo, avviserebbe l’utente di un rimborso a suo favore da riscattare in seguito ad un errato calcolo dell’imposta.

Ovviamente quello che abbiamo davanti è un falso bello e buono, si tratta infatti di una mail fasulla che, vi spingerà cliccando sul link presente a inserire i vostri dati bancari per cercare di derubarvi, infatti sulla piattaforma dove verrete reindirizzati, le credenziali verrebbero immediatamente copiate e spedite agli hacker.

Il consiglio che vi diamo è sempre lo stesso, fate attenzione e non prendete alla leggera queste mail ammaliati da ciò che promettono, dal momento che si tratta nella stragrande maggioranza dei casi di truffa.