vaccini-covid-samsung-brevetti-scambio
Vaccini Covid-19 Pfizer e Moderna – REUTERS/Dado Ruvic

No, nel titolo non c’è nessuno in errore. Samsung sta realmente lavorando a uno scambio che ha dell’incredibile attraverso la sezione Biologics. L’idea è quella di assicurarsi la gestione degli ordini di produzione e delle tecnologie brevettate per i vaccini Covid-19. Si sta parlando dei vaccini di Pfizer e di Moderna, quelli a mRNA e l’idea è fare uno scambio.

Samsung ha intenzione di fare leva sui semiconduttori visto che si tratta di uno dei leader mondiali per quanto riguarda la produzione, soprattutto nell’innovazione tecnologia più che nella quantità. Offrendo agli Stati Uniti l’aiuto per diventare più competitivi in tal settore, in cambio il colosso riceverebbe alcuni dei brevetti dei vaccini Covid-19 sopracitati.

 

Vaccini Covid-19: Samsung pronta a ottenere i vaccini

La contrattazione dovrebbe ricevere una brusca accelerata già a partire dal 21 maggio quando il presidente della Sud Corea si troverà in un vertice con il presidente degli Stati Uniti. Le discussioni saranno diverse e tra queste ci sarà proprio un discorso sui vaccini Covid-19; non è neanche strano considerando che Biden ha chiesto all’Europa proprio di rendere i brevetti accessibili a tutti.

Un altro aspetto che non dovrebbe sorprendere è il fatto che il colosso sudcoreano è una multinazionale. Tramite Samsung Biologics produce già vaccini su contratto quindi non ci sarebbe una novità clamorosa. Sono stati scelti i vaccini di Pfizer e Moderna perché sono i primi al mondo che usano una nuova tecnica e al tempo stesso hanno un uso di massa. Questo scambio favorirà anche molto gli Stati Uniti, soprattutto in un’ottica di migliorare la produzione dei chip.