amazon-pulizia-piattaforma-aukey

Un nuovo scandalo ha colpito Amazon, quello delle recensioni false. Si è sempre trattato di un segreto di Pulcinella, ma adesso una compagnia di sicurezza ha trovato moltissime prove dietro questa pratica. La scoperta ha fatto muovere subito il colosso che ha deciso di togliere moltissimi venditori dalla propria piattaforma in tutto il mondo.

Tra i nomi più noti spariti in queste ore da Amazon c’è Aukey. Tutti noi a casa abbiamo almeno un prodotto del marchio in questione. Sono tra le alternative più economiche di prodotti normalmente più costosi che se trattati bene funzionano a dovere anche a lungo. Ora sarà sicuramente più difficile comprarli visto quanto successo.

 

Amazon fa pulizia sulla piattaforma

Tutti i nomi tolti da Amazon sono di compagnie cinesi e si calcola che insieme arrivavano a fare un profitto di un miliardo di dollari all’anno ritrovandosi spesso tra i top venditori. In questi ultimi anni sono state mosse molte accuse a rivenditori del genere che spesso e volentieri facevano di tutto per abbattere la concorrenza con pratiche non esattamente legali, o comunque molto controverse.

Amazon ci tiene a far sapere che si tratta di un ban temporaneo. L’intenzione è quella di controllare attentamente questi nomi così poi da poter decidere in tranquillità un eventuale riammissione sulla piattaforma nel momento in cui dimostrano di aver smesso con le recensioni false. Ovviamente non sono stati fatti i nomi, ma se si cercano alcuni marchi, questi risultano essere spariti. Aukey, per esempio, non è più presente negli store europei e statunitense. Al contrario, alcuni nomi sono spariti dalla piattaforma americana, ma non da quelle europee. Si tratta di una situazione che continuerà ad evolversi.