WhatsApp non funziona
Ci sono importanti novità in casa WhatsApp per queste settimane. Gli sviluppatori della piattaforma di messaggistica istantanea hanno deciso di lavorare al massimo per garantire sicurezza privacy a tutti gli utenti. L’obiettivo della chat è quello di eliminare le problematiche storiche che accompagnano gli scambi dei messaggi.

WhatsApp, così la chat esclude migliaia di utenti dal servizio

La pandemia Covid ha amplificato ancor di più uno storico problema di WhatsApp, quello delle fake news. Non è un caso, quindi, se già nei mesi scorsi gli sviluppatori della piattaforma hanno dichiarato guerra aperta ai messaggi fasulli.

L’attualità ci dice che la battaglia di WhatsApp è entrata nel vivo. Con la campagna vaccinale in corso in Italia e nel mondo, i tecnici di WhatsApp sono alla continua ricerca di tutti gli utenti che si impegnano ad inviare comunicazioni non veritiere sul Covid e sulla stessa campagna di immunizzazione. Anche grazie alle segnalazioni dei singoli utenti, ora i malintenzionati della rete, se colti in fragrante, rischiano il ban definitivo dalla piattaforma.

Chi invia messaggi fasulli sul Covid, quindi, potrebbe essere eliminato a tempo indeterminato da WhatsApp. Al tempo stesso però gli stessi sviluppatori di WhatsApp hanno deciso di applicare le nuove regole anche a tutti quegli utenti che si impegnano in una costante condivisione dei messaggi spam. 

Da qui ai mesi prossimi, la chat si è data delle priorità da raggiungere. Uno dei target precisi di WhatsApp è eliminare i gruppi di spam e tutte le catene che inquinano le conversazioni quotidiane del pubblico.