Telegram: nuovo aggiornamento e WhatsApp al tappeto, ecco le funzioni miglioriAria di rinnovamento per Telegram Web la cui arretratezza grafica e funzionale sta pesando come un macigno nei confronti di coloro che accedono agli strumenti di condivisione e di messaggistica via browser. Niente da dire in merito alla nuova applicazione per Android, iOS e Desktop ma tanto da opinare in relazione allo stato di cura di questa versione online che molti usano ancora. Ci sono dei cambiamenti in programma. Scopriamo quali.

 

Telegram: ufficiale la nuova versione Web che tutti stavano aspettando

A sancire le modifiche in arrivo è la stessa compagnia di Pavel Durov che all’interno del suo sito ufficiale ha annunciato due nuovi collegamenti alla versione web dell’applicazione. Chiamate WebZ e WebK, sono ambedue funzionali e divergono tra loro per alcune funzioni e per una grafica sensibilmente differenziata. Più moderna e minimale WebZ con WebK funzionale al supporto di notifica assente invece nell’altra versione citata.

Entrambe le versioni Telegram sono installabili come PWA attraverso Google Chrome e sono dinamicamente responsive cosicché riescono ad adattarsi perfettamente alla dimensione del display in uso.

Lontani dall’esperienza Desktop ma sicuramente un passo in avanti rispetto all’attuale versione diffusa attraverso il canale pubblico. Assente il supporto alle chiamate sia in modalità solo audio che video. Le scorciatoie da tastiera non sono tra l’altro utilizzabili.

Non è chiaro il motivo per cui Telegram abbia deciso di creare due differenti versioni in modalità web. Ne sapremo certamente di più nel corso dei prossimi giorni. Nel frattempo vi diciamo che è possibile esaminare queste nuove app Telegram all’interno delle pagine suggerite ivi indicate: webk.telegram.org oppure webz.telegram.org.