apple-unione-europea-maxi-multa

Apple rischia ancora una volta di venir multata dall’Unione Europa, ma a sto giro si tratta di una somma enorme, anche in proporzione ai fatturati stellari del colosso statunitense. 27 miliardi di dollari a causa di una violazione del diritto di concorrenza all’interno della comunità, soprattutto con alcuni servizi come Apple Music.

 

Apple: una nuova maxi-multa

Uno stralcio del documento redatto dalla Commissione Europea: “Apple ha distorto la concorrenza nel mercato dello streaming musicale in quanto ha abusato della sua posizione dominante per la distribuzione di app di streaming musicale attraverso il suo App Store.”

Nello specifico, ecco i due fattori presi in considerazione e riportati da PhoneArena: “L’uso obbligatorio del meccanismo di acquisto in-app di Apple per le app di streaming musicale di terze parti e la mancanza di un modo per gli sviluppatori di app di informare gli utenti di altre opzioni di acquisto al di fuori delle app. Secondo il diritto della concorrenza dell’UE, si tratta di pratiche anticoncorrenziali, quindi la Commissione ha già emesso un’accusa antitrust nei confronti della società.”

Che Apple sfrutti il proprio App Store per vincere a mani bassi sulla concorrenza non è una novità. Basti pensare alla recente lotta tra Epic Games e la società con sede a Cupertino, ma è quella che ha fatto più rumore per la grandezza delle due parti. Di lotte tra piccoli sviluppatori ce ne sono state parecchie negli anni e spesso i tribunali hanno dato ragione a quest’ultimi. Una multa del genere potrebbe seriamente portare il colosso a cambiare la propria policy, perlomeno in Europa.