apple-valve-epic-games-steam

Come ormai tutti ben sappiamo, Apple sta affrontando una causa legale importante contro Epic Games, una causa inizialmente nata negli Stati Uniti e che poi si è spostata in Europa di recente. Il colosso statunitense ora sta cercando aiuto da Valve, la società proprietaria di Steam e che sicuramente non vede di buon occhio la concorrente ideatrice di Fornite. L’aiuto non verrà fornito.

Per cominciare, la richiesta da parte di Apple risulta particolarmente strana. Quest’ultima vorrebbe avere accesso ai dati di vendita di 436 giochi sulla piattaforma di Valve. e il motivo riguarda la teorica possibilità da parte di Epic Games di poter pubblicare tali giochi su Steam. I dati poi verrebbero usati proprio in difesa del loro operato con l’App Store.

 

Apple contro Epic Games: cosa c’entra Valve?

Valve ritiene questa richiesta senza senso e di fatto non fornirà questi dati. La risposta ufficiale della compagnia: “Apple afferma che le informazioni richieste sono ottenibili in modo univoco da Valve, ma gran parte di ciò che Apple cerca sono informazioni sulle vendite e sui prezzi per i giochi di terze parti. Queste informazioni appartengono agli sviluppatori di terze parti di quei giochi, non a Valve. Ma invece di cercarlo da quegli sviluppatori, e di dover stabilire una sostanziale necessità di ottenere le loro informazioni, Apple prende una scorciatoia citando Valve.”

Tra l’altro, anche volendo, Valve dovrebbe svolgere un lavoro importante per ricercare i dati precisi richiesti. Si tratta di un lavoro difficile in quanto come loro politica di lavoro, i suddetti dati non vengono salvati e quindi per essere recuperati dovrebbero confrontare diversi database. Considerando che con questa causa legale Valve non ha che fare, soprattutto non gli interessa il mercato iOS, non ha intenzione di fare niente.