Elon Musk

Tutto è nato da un’accusa a Tesla e Elon Musk, per rispondere e smentire, si è tradito con un tweet. La confessione indiretta? Ha confermato di aver comprato per sé Bitcoin. Una notizia che di fatto smentisce quanto il patron di Tesla aveva dichiarato quando l’azienda aveva investito 1,5 miliardi di dollari nella criptovaluta. Ecco tutti i dettagli di questa singolare notizia.

 

Sotto pressione Elon Musk si tradisce con un tweet

Sembra si sia trovato sotto pressione Elon Musk quando ha letto l’accusa mossa dal proprietario di DDTG Global, Dave Portnoy. Occorre però fare un passo indietro. Infatti tutto ha inizio dalla notizia dell’altro ieri che ha visto protagonista Tesla che ha deciso di vendere il 10% circa dei bitcoin precedentemente acquistati.

Una mossa che non ha lasciato scampo all’azienda e soprattutto al suo proprietario, Elon Musk. E Portnoy non si è lasciato scappare l’occasione lanciandogli su Twitter una facile accusa: “Quindi sto capendo correttamente? Elon Musk ha acquistato bitcoin, ne ha pompato il prezzo e poi li ha venduti e ne fa una fortuna“.

Elon Musk non ha mandato giù questa che a lui è parsa una vera e propria denuncia. Infatti ha così risposto a Portnoy: “Non ho venduto nessuno dei miei Bitcoin. Tesla ha venduto il 10% dei suoi investimenti essenzialmente per dimostrare la liquidità di Bitcoin come alternativa“.

 

Ecco dove sta la confessione

Nel contenuto della risposta di Elon Musk, nascosta e nemmeno troppo, c’è la confessione. “Non ho venduto nessuno dei miei Bitcoin”. Quindi se tanto mi dà tanto, il patron di Tesla, ha acquistato con il suo patrimonio personale dei bitcoin. Questi ora sono suoi.

In pratica scagionandosi dall’aver influenzato la speculazione sul Bitcoin, Elon Musk si è tirato la zappa sui piedi confermando un suo personale acquisto. Niente di sbagliato ovviamente, ma era stato lui stesso ad aver smentito di non aver influenzato la decisione di Tesla. Perché allora tener nascosta una scelta tanto lecita quanto innocua se non fosse speculazione?

Intanto Elon Musk sta pensando a Marte e al viaggio che vorrebbe realizzare sul Pianeta Rosso entro il 2026. Ma c’è una sua profezia inquietante in merito.

VIAVia