Postepay: cosa può succedere se abboccate ad un messaggio truffa phishing

Il fenomeno del phishing si diffonde sempre più a macchia d’olio e lo fa in qualsiasi ambito. Sono tanti infatti i messaggi degli utenti, appartenenti a varie piattaforme social ad esempio, che inoltrano le loro lamentele per essere stati truffati.

Da diverso tempo però l’attività ormai costante dei truffatori si è concentrata su un mondo in particolare che è quello della finanza. Non è la prima volta infatti che si sente parlare insistentemente di un tentativo di truffa perpetrato ai danni di coloro che possiedono una Postepay. I tentativi di phishing infatti hanno lo scopo di recuperare i dati d’accesso o personali degli utenti, in modo da poter entrare nei conti correnti. Lo scopo sarà quello di portare via del denaro e senza che nessuno se ne accorga. Durante gli ultimi giorni sono arrivate nuove segnalazioni riguardo ad un messaggio diffuso tramite e-mail.

 

Postepay e truffe phishing: un binomio ormai inscindibile ma da combattere, ecco il messaggio truffa

Gentile utente

Con la presente email, ti informiamo che la tua utenza e le funzioni del tuo conto Intesa sono state temporaneamente disabilitate. Abbiamo applicato queste restrizioni sul tuo conto perchè hai raggiunto una soglia di attività che richiede la verifica obbligatoria di alcune delle tue informazioni

Non potrai più prelevare denaro o effettuare pagamenti con la tua carta se non procedi con l’aggiornamento del tuo profilo Online Banking.

Puoi effettuare l’aggiornamento del tuo profilo sul nostro sito, cliccando sul link seguente:

LINK: AREA CLIENTI POSTEPAY

Ti ringraziamo per la tua collaborazione!

Assistenza Clienti Postepay