falla 4g

Il mondo della telefonia molto presto vedrà un importantissimo passaggio di consegne compiersi, stiamo parlando del tanto atteso e forse anche discusso passaggio dal 4G al 5G come standard di rete su cui fare affidamento, dal momento che il 5G offre delle prestazioni certamente imparagonabili sia dal punto di vista della velocità di download sia in termini di latenza.

Il 4G ovviamente non verrà disconnesso, semplicemente verrà relegato a ruolo di tappabuchi nelle zone ancora scoperte dalla rete di quinta generazione, una fine prevedibile, così come quella del 3G, il quale invece andrà incontro a spegnimento completo in quanto privo di senso nella sua permanenza in essere.

Il 4G è stata ed è ancora la rete più utilizzata in tutto il mondo, ciò non toglie che a rendere il cambiamento ancor più necessari ci sia anche una falla di cui il 4G soffre fin dalla sua creazione, che gli sviluppatori non sono riusciti a correggere, scopriamo di cosa si tratta.

Falla potenzialmente letale

La falla in questione consente ad un hacker ben fornito, di simulare una connessione 4G ufficiale di un provider, consentendogli di far connettere i vari utenti e quindi di scansionare interamente tutto il traffico dati sia in ingresso che in uscita, con un’ovvia compromissione della privacy di chi ne è vittima.

La fortuna per quanto riguarda tale falla riguarda il fatto che essa è davvero difficile da sfruttare, dal momento che richiede un’ottima attrezzatura che ha un costo non indifferente, cosa che scoraggia la maggior parte degli hacker in circolazione.