Stranger Things: tra realismo e ottimismo arriva la triste verità sulla stagione 4

Stranger Things ha colpito tutti fin dal primo momento grazie alla sua ambientazione a dir poco “atipica” per le nuove generazioni, oramai abituate all’alta tecnologia, ad uno stile meno colorato e a trame ben più tenebrose. La serie televisiva in questione invece si fa strada tra la modernità, elogiando le caratteristiche degli anni ’80. Essa supera ben trentuno nomination ai Primetime Emmy Award con sei vittorie, quattro candidature ai Golden Globe e tre nomination ai Grammy Awards. I dati dicono tutto. Non ci rivelano però la data d’uscita della serie. A quello ci pensa Finn Wolfhard, e ci lascia anche con l’amaro in bocca.

Stranger Things: la consolazione da parte di Shawn Levy

Forse sarebbe stato meglio non sapere nulla, visto che uno dei protagonisti di Stranger Things si è lasciato sfuggire una pessima notizia. Il ragazzo, rispondendo a un fan che chiedeva le novità sull’uscita della nuova season tramite il sito Fammio, ha lasciato tutti spiazzati. Mike (nella serie) ha spiegato infatti che Stranger Things 4 dovrebbe uscire il prossimo anno. 

Per fortuna il regista Shawn Levy ci consola dicendo: “I rallentamenti hanno avuto un impatto molto positivo sulla serie, in realtà, perché hanno permesso ai Duffer Brothers, per la prima volta in assoluto, di scrivere l’intera stagione prima di girarla e di avere il tempo di riscriverla, concedendogli una finestra temporale che nelle precedenti stagioni non avevano mai avuto. Quindi posso assicurare che la qualità di queste sceneggiature è eccezionale, forse migliore che mai.

Arrivati a questo punto, l’unica cosa che ci resta da fare è mantenere la calma e stringere i denti nella speranza di un improvviso cambio di programma.