Android AutoNon tarderà ad arrivare per tutti il nuovo aggiornamento Android Auto che prevede numerosi stravolgimenti positivi per tutti gli automobilisti. I cambiamenti si radicano in quelle che sono le 10 novità migliori in assoluto, giunte dopo la nuova lista di dispositivi ed auto compatibili con il modello wireless.

Stavolta c’è spazio per una vera e propria modernizzazione a tutto tondo per un sistema che rischia di monopolizzare il mercato degli infotainment commerciali. Scopriamo insieme che cosa include il nuovo update per Android Auto.

 

Android Auto cambia ancora: queste son ole 10 funzioni in arrivo con l’applicazione aggiornata

  • rimossi riferimenti a Google Play Music: spariscono suggerimenti per l’installazione dell’app dalla schermata di prima configurazione
  • Il sistema avviserà l’utente al collegamento con nuova auto. Aggiunta nuova opzione nelle impostazioni che permette di non aggiungere dei nuovi veicoli ad Android Auto
  • A breve sarà possibile inviare feedback allo sviluppatore tramite pressione prolungata di un pulsante (informazione non ancora disponibile) direttamente dalla UI del veicolo.
  • Aggiunte risorse facenti riferimento a sondaggi. Con ogni probabilità assisteremo ad una maggiore insistenza di rispondere a domande a scopo di feedback.
  • I veicoli Chrysler, Citroen, Dodge, DS, Fiat, Haval, Jeep, MAN, Maserati, Nissan, Opel, Porsche, RAM, Subaru e Vauxhall avranno l’icona personalizzata. Android Auto in arrivo anche per Porsche (deducibile dalla nuova icona).
  • Le icone di uscita per i veicoli Alfa Romeo e KIA sono state aggiornate
  • Icona dedicata anche per i sistemi a marchio Axxera, Dual, Jensen, Uconnect e Vinfast
  • Nuova icona Android Auto chiamata “Flat”, Non sappiamo se la disponibilità sarà universale o se sarà usata solamente all’interno dell’interfaccia.
  • Aggiunte traduzioni a diverse lingue per la guida Google Assistant, tra le quali anche l’Italiano. Probabile sostituzione della versione smartphone.
  • Riferimenti per supporto al profilo di lavoro, ovvero ad account Google separati anche su Android Auto.