Mancano poche settimane prima che l’archiviazione illimitata di Google Foto perda la sua principale caratteristica: essere gratuita. Il servizio resta tuttavia tra le migliori opzioni in circolazione se si vuole mantenere una libreria multimediale in cloud.

Con l’ultimo aggiornamento lato server, Google Foto permette inoltre di aggiungere contenuti alle proprie cartelle anche offline, funzionalità che fino ad ora non era disponibile. Scopriamo insieme maggiori dettagli.

 

Google Foto: potrete aggiungere elementi ad un album anche se offline

Aggiungere foto e video senza averne precedentemente fatto il backup dei file sarà possibile sia per gli album già esistenti che per quelli nuovi. Le modifiche apportate offline saranno sincronizzate con i server di Google non appena si tornerà online tramite rete dati oppure in Wi-Fi, a seconda delle vostre preferenze sul risparmio dei dati.

Il processo è fluido proprio come avveniva precedentemente online. Basterà selezionare il contenuto e aggiungerlo ad un album. Il cambiamento è già attivo per molti utenti in possesso della versione più recente di Google Foto, tuttavia se non foste già in grado di utilizzare la nuova funzione dovrete attendere che Google la attivi lato server anche per voi.

A proposito di sincronizzazione, va ovviamente ricordato che fino a quando non ci si ricollegherà ad Internet, gli album creati o le modifiche apportate offline saranno visibili solo sul proprio smartphone e non su altri dispositivi collegati all’account Google.