truffeI servizi VAS non sono altro che i servizi a valore aggiunto a pagamento, che sono offerti da terze parti mediante SMS o connessione dati. I suddetti, spesso, vanno al di fuori del piano tariffario normale scelto dall’utente, e vengono spesso attivati in maniera poco trasparente. Vedendo la situazione più da vicino, si tratta di quel tipo di servizio che offre molte cose di dubbia utilità all’utente.

Ultimamente, sta crescendo il numero di gestori telefonici che stanno eliminando definitivamente i servizi VAS, andando letteralmente contro l’utilizzo di queste pratica. Infatti, è recente la notizia di TIM che ha deciso di annunciare che entro maggio 2021, bloccherà in automatico tutti i servizi a valore aggiunto dei suoi clienti.

 

 

Servizi VAS: TIM ha preso la sua saggia decisione

Come detto prima, è arrivata da poco l’ufficialità della notizia di TIM, ed è stata proprio l’operatore a comunicarla. Tutto ciò, tramite un SMS ai propri clienti, i quali non hanno bloccato prima questi servizi. Dunque, entro 30 giorni di tempo, verrà attivato gratis il blocco automatico dei servizi.

Questo procedimento sarà automatico e gratis, e catturerà l’attenzione di numerosi utenti che hanno questo operatore. Chi è intenzionato a continuare ad utilizzare questi tipi di servizi, avrà la possibilità di evitare il blocco andando a rispondere con la stringa “NON ACCONSENTO” al messaggio inviato direttamente da TIM.

Quindi, con l’annuncio di TIM, tutti gli operatori hanno quindi recepito la delibera 10/21/CONS dell’AGCOM, in data 5 febbraio 2021, il quale impone il blocco obbligatorio dei servizi VAS.