resident evil

Sembra proprio che horror e zombie non passino mai di moda. Netflix ha deciso di investire su Resident Evil e di farlo per ben due produzioni sull’argomento. Una di queste sarà un film animato, realizzato in computer grafica. Il suo nome sarà Resident Evil: Infinite Darkness. L’altra sarà invece una serie TV vera e propria, con dei veri attori. Ecco i dettagli.

Resident Evil: ecco i dettagli sul film e sulla serie TV

Inizialmente il film animato avrebbe dovuto a sua volta essere una serie TV, ma a un certo punto Capcom ha deciso di cambiare rotta, probabilmente per evitare di risultare ripetitivi. Non è la prima volta che si tenta una trasposizione da questo videogioco. Ben sette film sono stati girati, con un discreto successo malgrado non abbiamo soddisfatto i fan appieno. Ma veniamo ai dettagli sui futuri contenuti.

Cominciamo da Infinite Darkness. Tra i personaggi principali avremo gli amatissimi Leon e Claire, protagonisti di Resident Evil 2, oltre che nel precedente remake. Per quanto riguarda la trama invece, è da collocarsi dopo i fatti di Resident Evil 4.

La serie TV invece, sarà curata da Andrew Dabb, sceneggiatore di SUpernatural e grandissimo appassionato della saga di videogiochi horror. Jade e Billie Wesker, figlie gemelle dell’iconico e incontrastato Albert, saranno le protagoniste, con una trama che andrà su due differenti linee temporali.

Al momento è impossibile stabilire quando i due prodotti saranno pronti per andare in onda. Tuttavia i fan sono già impazienti, e sperano di non rimanere delusi dai contenuti. Seguiteci per altri aggiornamenti.

Gilda Fabiano
Mi chiamo Gilda Fabiano e sono nata all'inizio degli anni 90, decade che ha condizionato interamente la mia vita. Amo infatti la musica di quel periodo, dal grunge al pop, alla discutibilissima musica disco. Amo gli horror di ogni genere e sin da molto piccola ho iniziato a scrivere. Dapprima storie fantastiche e naturalmente horror, poi poesie, filastrocche, per arrivare ai fumetti. Amo cantare e sono passata a lungo anche attraverso la musica, soprattutto il jazz, ma anche questo influenza da sempre la mia scrittura. Ho iniziato ad apprezzare e scrivere articoli al liceo, quando per un progetto con la scuola, ho portato l'inchiesta sul fosforo bianco a Falluja, con il grandissimo aiuto di Sigfrido Ranucci. Nel 2017 ho deciso di avviarmi alla carriera di sceneggiatrice (per fumetti e non) iscrivendomi alla Scuola Internazionale di Comics di Roma. Durante questo percorso ho intrapreso diverse collaborazioni come articolista e recensore per riviste come Città Nuova, rivista online e cartacea di Roma, e il blog di recensioni cinematografiche chiamato Spoilers & PopCorn,. Oltre a collaborazioni come soggettista e ghost writer per diverse aziende ho anche pubblicato una storia breve a fumetti per la giovane casa editrice Bugs Comics. Continuo a scrivere poesie e racconti e da poco ho intrapreso la collaborazione con Tecnoandroid, di cui sono entusiasta!