euro-digitale-novità-valuta

Euro digitale? Sì, questo potrebbe essere il futuro della valuta comune nei paesi membri dell’Unione Europea. Sarebbe la naturale evoluzione di tale valuta introdotta ufficialmente vent’anni fa, un cambiamento importante che sicuramente sconvolgerà parecchie persone. La Banca Centrale Europea sta di fatto lavorando per capire se tutto questo diventerà realtà.

L’Euro digitale potrebbe arrivare entro quattro anni. Purtroppo l’UE è efficiente in senso generale, ma quando vuole raggiungere qualcosa ci mette un po’ prima di farlo. I vari enti regolatori ci mettono un po’ di tempo e in questo caso si tratterebbe di una rivoluzione importante. Analizzare tutti gli aspetti è fondamentale.

 

Euro digitale: il futuro della valuta comune

Le parole di Christine Lagard, presidente attuale della BCE, sull’Euro digitale: “L’intero processo, siamo realistici al riguardo, a mio avviso richiederà altri quattro anni, forse un po’ di più. Perché è uno sforzo tecnico oltre che un cambiamento fondamentale perché dobbiamo assicurarci di farlo bene. Lo dobbiamo agli europei, devono sentirsi al sicuro e protetti. Dobbiamo assicurarci di non rompere alcun sistema, ma di migliorare il sistema.”

Attualmente le autorità competenti hanno iniziato a esplorare l’opzione euro digitale tramite una consultazione. I feedback ricevuti sono stati molti e ora devono analizzare bene la situazione. In ogni caso, il destino è quasi certo visto che sono sempre di più i paesi a prendere sul serio tale opzione. Un esempio è la Cina, praticamente il prossimo paese leader economico del mondo. Proprio in tal senso il paese asiatico è avanti tutti nel lancio della propria valuta interna digitale.