blank

La principale valuta diffusa in tutto il mondo è senza ombra di dubbio quella cartacea, ogni moneta infatti, Euro, Sterlina o Dollaro che sia, si basa principalmente su monete metalliche e banconote, le quali costituiscono la base di scambio di ogni stato.

Ovviamente anche noi spesso ci ritroviamo tra le mani durante la settimana un cospicuo numero di banconote, in Europa presenti in più tagli: 5, 10, 20, 50, 100, 200 e 500 euro, i quali prendono corpo in biglietti con il numero indicante il valore stampato sulle facciate posteriore e anteriore e altri vari simboli essenziali per riuscire a riconoscere i biglietti contraffatti.

Un numero in particolare, presente sulla facciata posteriore in alto a destra e in basso a sinistra, può però essere indice che quel determinato biglietto può valore molte volte il valore indicato dal taglio, vediamo i casi.

Cifre ripetute

Il numero in questione è un codice alfa numerico che indica la serie ed il numero del biglietto, se al suo interno esso presenta delle cifre uguali e soprattutto adiacenti, allora potremmo avere tra le mani un biglietto non comune o raro, dipende dal numero di cifre uguali.

blank

  • Codice alfanumerico con 5 cifre uguali e consecutive: Solo uno o 2 biglietti su circa 2000 banconote presentano 5 ripetizioni, ciò li rende poco comuni.
  • Codice alfanumerico con 6 cifre uguali e consecutive: In questo caso abbiamo uno o 2 biglietti su 25.000 stampati, questo rende la banconote rare.
  • Codice alfanumerico con 7 cifre uguali e consecutive: Qui abbiamo solo uno o 2 biglietti su ben 200.000 e sono da ritenersi rarissimi.
  • Solo un biglietto su un milione di banconote può avere un codice alfanumerico con 9 numeri uguali e consecutivi ed è da considerarsi incredibilmente raro.