Apocalisse

Qualcuno si è già chiesto cosa succederebbe se la Terra in un istante smettesse di girare così da fermarsi? Tra i più appassionati di catastrofi e chi è perennemente preoccupato da una possibile fine del mondo sicuramente sì. E la risposta? Ecco tutte le possibili conseguenze di una simile Apocalisse. Si prospetterebbe uno scenario da mettere letteralmente i brividi.

 

Se la Terra si fermasse dal suo costante girare sarebbe l’Apocalisse

Se la Terra fermasse il suo giro intorno al Sole e su sé stessa in un istante, l’Apocalisse sarebbe assicurata. Ecco cosa ci dovremmo aspettare si si dovesse malauguratamente presentare una simile situazione.

  • Tutto volerebbe in aria. Uomini e materiale non fissato profondamente nella terra stabile sarebbe sbalzato a destra, a sinistra e in alto.
  • Venti e tempeste catastrofiche. Una vera e propria Apocalisse meteorologica colpirebbe il Pianeta devastandolo con venti a una velocità incredibile.
  • Onde capaci di inondare la superficie ad una velocità di 30 km al minuto si abbatterebbero sulla costa.

 

Una fermata lenta e inesorabile non sarebbe certo la fine del mondo, o quasi

Al contrario, se la Terra dovesse rallentare il suo giro e lentamente fermarsi cosa succederebbe? Cambierebbe sicuramente la situazione, ma un’Apocalisse non sarebbe scongiurata. Ci vorrebbe più tempo prima di una fine del mondo. Ecco tutti i possibili scenari.

  • Un giorno durerebbe un anno se la Terra smettesse di girare su sé stessa, ma non intorno al Sole. Quindi quasi un anno di buio. Non sarebbe un’Apocalisse?
  • Nel periodo senza Sole, su entrambi i lati la Terra raggiungerebbe temperature davvero rigide e gelide.
  • Invece per i sei mesi restanti di luce il calore sarebbe davvero insopportabile. All’equatore il caldo sarebbe davvero un’Apocalisse.
  • Il Pianeta Terra diventerebbe quasi impossibile da abitare. Perderebbe la sua forma così come le forze gravitazionali. Le acque si riverserebbero ai Poli sommergendo la Russia e il Canada a Nord, mentre a sud vaste aree del continente americano. Due mari isolati che si incontrano ai Poli sarebbe uno scenario da vera Apocalisse.

Diversi scienziati confermano che la Terra sta rallentando anche in questo istante, costantemente. Una stima prevede che tra circa 140 milioni di anni i giorni non saranno più composti da 24, ma da 25 ore. Ci sarà davvero una Apocalisse? Intanto meglio concentrarsi su Apophis, l’asteroide che sfiorerà la Terra nel 2029 a soli 35.000 km di distanza.

VIAVia