asteroideNonostante le ultime ipotesi fatte negli ultimi anni, comprendenti anche varie osservazioni molto importanti, l’asteroide 99942 Apophis, il quale viene chiamato anche semplicemente Apophis, non si abbatterà contro il nostro pianeta nell’anno 2068.

Questo asteroide, il quale rientra anche fra i near-Earth, pare che non incrocerà l’orbita terrestre per almeno 100 anni, e questo dettaglio particolare dettaglio è stato depennato dalla lista degli oggetti pericolosi da tenere in considerazione da parte dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

 

 

Asteroide Apophis: l’impatto sembrava imminente, ma non è così

Tuttavia, c’è anche da dire che non è assolutamente la prima volta che questo asteroide attira l’attenzione degli esperti. È stato scoperto nel 2004, ha un diametro di 340 metri, e all’inizio tutti pensavano seriamente che ci sarebbe stato un impatto con la Terra nel 2019.

Altri calcoli più precisi, invece, hanno stimato che, anche in tal caso, fra 8 anni non ci sarà nessun tipo d’impatto. Di fatto, Apophis dovrebbe essere semplicemente il protagonista di un avvicinamento incredibile, a soli 31mila km da noi, più vicino dei satelliti geostazionari. In tale occasione, infatti, pare che ci sarà la possibilità di vederlo anche ad occhio nudo.

Il secondo allarme riguardo questo asteroide era riguardante l’anno 2036, e il terzo, quello che è rientrato essenzialmente di recente, era concernente il 2068, una data non molto lontana, dove la probabilità di collisione sarebbe pari a 1 su 150 mila. È sicuramente un rischio molto basso, ma da tenere comunque in considerazione. Ciò rende Apophis uno deli asteroidi più monitorati in assoluto.