apple-calo-produzione-aumento-prezzi
Photo by Tron Le on Unsplash

La situazione a livello mondiale, in fatto di carenza di chip, è uguale per tutti, nessuno escluso. Se già Xiaomi vista la situazione ha annunciato che potrebbero esserci aumenti di prezzi, considerando anche che non ci sarebbe una soluzione. Apparentemente anche Apple andrà in contro a questo destinato e con anche un calo della produzione.

A farlo capire è sostanzialmente il partner principale di Apple, Foxconn. Il produttore deve fare i conti con una carenza di materiale che secondo le stime porterà a una riduzione della produzione di iPhone di circa il 10%. Un taglio pesante anche considerando il successo che l’ultima serie di iPhone ha avuto sul mercato.

Il loro annuncio ha permesso ad Apple di togliere il primato nel mercato degli smartphone a Samsung per l’ultimo trimestre dell’anno scorso. Anche se già in questo trimestre le vendite sono diminuite, un calo fisiologico, quest’ultime erano comunque alte.

 

Apple, iPhone e la carenza di chip

Foxconn ha detto che si aspetta che questo calo durerà per molto tempo tanto che si parla del secondo trimestre dell’anno prossimo per un ritorno alla normalità. Si parla di più di un anno e questo significa che Apple dovrà avere a che fare con questo problema anche con la prossima serie di iPhone. Da un lato in realtà potrebbe trattarsi di un problema. Considerando il successo avuto dall’attuale viene difficile pensare che anche la prossima segnerà numeri così alti. In ogni caso, come detto, tutto il mercato soffrirà di questo destino finché la carenza di chip sarà a questi livelli.