SIGNAL: l'app corre in soccorso delle vittime di violenze domestiche
Il silenzio può uccidere le vittime di violenza domestica che ogni giorno sono costrette a fare i conti con la dura realtà. A tal proposito l’app di messaggistica Signal ha deciso di aiutare in qualche modo questa parte di popolazione costretta al dolore. L’iniziativa prende il nome di SIGNAL for help e consiste nel gesto fatto con le mani per riconoscere e salvare laddove vi è un pericolo. Il merito è dell’associazione Canadian Women’s Foundation e, in pochi giorni è diventata virale. Ora tutto sta nelle mani dell’ulteriore diffusione del segnale d’allarme.

SIGNAL: la violenza domestica è in continua crescita

Triste ma vero, il fenomeno delle violenze domestiche ha avuto particolare supporto nel momento in cui è iniziata la quarantena a causa del virus. Facendo il punto della situazione, solo dall’inizio dell’anno, infatti, sono morte 14 donne, per non parlare di tutte coloro che continuano a subire violenze silenziose, fisiche e psicologiche. Se voi che state leggendo siete tra queste, ricordate che siete ancora in tempo. Basta un pollice della mano piegato e le quattro dita in alto, poi chiuse in pugno, per comunicare il pericolo.

Come Cgil Brindisi, noi di Tecnoandroid ci teniamo a diffondere questo nuovo strumento simbolico delle mani, per chi è in pericolo, ma anche per comunicare alle persone che vogliono aiutare, come farlo senza mettere in ulteriore pericolo la vittima di violenza. Un “gesto silenzioso” può fare la differenza, ma è fondamentale saperlo riconoscere e reagire di conseguenza. È assurdo pensare come nel 2021 questo fenomeno sia ancora tanto diffuso. Lottiamo insieme contro la violenza e ci riusciremo.