blank

Nel nostro Paese almeno, è data la possibilità di registrare una chiamata telefonica. Ovviamente, il tutto è legale affinché l’interlocutore sia informato che la chiamata è registrata. Infatti, in base a ciò che dice la Legge, una registrazione non fa altro che memorizzare elettronicamente ciò che è già dell’individuo, essendo che ciò che ha detto è stato già ascoltato dal suo interlocutore.

Una volta che il suddetto è stato messo al corrente di tutto, i clienti dei vari operatori tra cui TIM, WINDTRE, Vodafone, Iliad, o di un qualunque operatore telefonico, possono mettere in atto la registrazione della chiamata in via del tutto legale.

 

 

Registrare le chiamate si può: ecco come

Andare ad effettuare una registrazione può essere una soluzione valida per andarsi a difendere da tanti tentativi di truffe telefoniche che vanno a coinvolgere con maggior frequenza numerosi operatori italiani. Come abbiamo già detto sopra, registrare una chiamata è legale, ma se viene diffuso l’audio della chiamata, ci può essere una severa punizione nel caso in cui non si ha il consenso di chi ha partecipato alla chiamata oltre a noi stessi.

Per fare tutto ciò c’è bisogno di un’app di nome “Registratore di chiamate” sul proprio dispositivo e successivamente avviarla. Dopodiché, abilitiamo la funzione registra chiamate e fare click su formato audio e scegliere la voce mp4 nell’area apposita. Nel momento in cui stiamo facendo una call, ci sarà un bollino rosso che ci avvisa della registrazione in corso, ed una volta che la chiamata finisce, c’è bisogno solamente di cliccare sulla voce nuova registrazione che si vedrà nella stessa barra.

Infine, la registrazione verrà salvata temporaneamente nell’elenco registrazioni dell’app, e per memorizzarla definitivamente basterà fare tap sulla voce “salva”.