Resident Evil: il videogame approda su Netflix sotto forma di serie tv e film

Netflix accoglie da sempre serie tv e film di ogni genere e categoria, ma nessuno si sarebbe mai aspettato che una delle saghe videoludiche più amate della storia sarebbe giunta sul colosso americano. Sebbene nel 2019 iniziò a vagare nell’aria l’idea di trasmettere Resident Evil (in uno sceneggiato) sul piccolo schermo, ora ne è arrivata la conferma.

Il vecchio videogioco che in passato ha fatto impazzire tutti, sta per diventare realtà. Esso verrà trasformato in una serie animata (frutto dello studio di animazione Quebico, prodotto da TMS Entertainment e da Hiroyuki Kobayashi) che prenderà il nome di Resident Evil: Infinite Darkness.

Resident Evil: trama, anticipazioni e doppiatori

Come è possibile vedere dal poster, i protagonisti Leon e Claire sono già nel bel mezzo dell’avventura. Essi saranno doppiati da Nick Apostolides e Stephanie Panisello, le cui voci erano già apparse in Resident Evil 2.

Per quanto riguarda la trama, al centro vi è l’agente federale Leon S. Kennedy alle prese con l’investigazione sull’accesso a file segreti della Casa Bianca, dove è chiamato ad indagare. Qui “le luci si spengono improvvisamente, Leon e il team SWAT sono costretti a sconfiggere un’orda di misteriosi zombie”. Nel frattempo “Claire Redfield, parte dello staff di TerraSave, incontra un’immagine misteriosa disegnata da un giovane in un paese che ha visitato, impegnata a fornire assistenza ai rifugiati” la quale sembra ritrarre una vittima di un’infezione virale. Egli, dirigendosi verso la Casa Bianca, incontra Leon e gli mostra tale disegno, percependo una “connessione tra l’epidemia di zombie alla Casa Bianca e lo strano disegno”. Hanno davanti “qualcosa di molto più grande e spaventoso“.