Auto elettriche

Spesso si è parlato di pregi e difetti delle auto elettriche se paragonate a quelle diesel o benzina. Tra questi si sono menzionati la velocità di ricarica e il suo costo effettivo. Ovviamente ricaricare un veicolo elettrico a casa può far risparmiare qualcosina. Diversamente se si sceglie l’ultrafast, dove i prezzi lievitano sensibilmente.

Tuttavia sia in un modo che in un altro, qualsiasi soluzione, anche intermedia, potrebbe pesare sulle finanze mensili. Ecco svelati i costi di ricarica a casa e con le colonnine per le auto elettriche.

 

Dal fai da te alle colonnine ultrafast ecco i costi reali di ricarica delle auto elettriche

Sono in molti ad accusare poca chiarezza in merito ai costi di rifornimento delle auto elettriche. Effettivamente le variabili non sono molte, ma da una scelta all’altra i prezzi possono incidere prepotentemente. Quindi la cosa certa è che scegliere il tipo di ricarica, sia essa domestica, presso le stazioni di ricarica o ultrafast, cambia sensibilmente sul budget mensile.

Ecco i costi ipotetici in base al tipo di ricarica scelta per chi è già entrato a pieno nel mondo delle auto elettriche.

 

Ricaricare le auto a batteria da casa

Ecco il nodo cruciale. Molti pensano che ricaricare le auto elettriche da casa sia quasi gratuito. Al contrario questo è un errore. Infatti seguendo i valori medi dei prezzi per kWh, se parliamo di auto elettriche tipo le citycar, il prezzo in bolletta può aumentare dai 65 fino ai 150 euro al mese. Il calcolo è stato realizzato ipotizzando almeno 2 ricariche a settimana.

Bisognerebbe anche tener conto della necessaria modifica della potenza dell’impianto elettrico. Infatti solitamente una casa media dispone di 3,3 kW. Se però in famiglia sono entrate una o più auto elettriche è indispensabile un aumento di potenza. Altrimenti il rischio è di rimanere spesso al buio .

 

Quanto costa ricaricare con le colonnine

Altra storia riguarda il costo di ricarica delle auto elettriche presso le colonnine sparse in diverse città di Italia. Tra le più diffuse ci sono quelle di Enel X. Tra l’altro è di qualche giorno fa l’inaugurazione della prima stazione di ricarica ultrafast che unisce servizi e comodità in uno store unico e speciale.

Tornando ai costi, Enel prevede dei prezzi al consumo di circa 0,40 euro/kWh in corrente alternata e 0,50 euro/kWh in corrente continua. Mentre se si parla di abbonamento allora qui entrano in gioco diverse tariffe.

  • La Small include 70 kWh a 25 euro al mese. Al superamento della soglia si pagherà a consumo. Inoltre è possibile prenotare una colonnina con l’aggiunta di 25 euro all’anno.
  • La Flat Large invece offre 145 kWh con un importo di 45 euro mensili. Cosa interessante è che non solo la ricarica per le auto elettriche si attiva da un’app dedicata, chiamata JuicePass, ma addirittura si può decidere la tariffa.

 

 

VIAVia
FONTELa Gazzetta dello Sport