covid-19Com’era ampiamente prevedibile anziano ad emergere alcuni problemi con alcuni lotti di vaccino contro il Covid-19. Nello specifico il vaccino finito sotto la lente di ingrandimento è quello prodotto da AstraZeneca. A far scattare l’allarme alcuni casi di una rara trombosi verificatisi in alcuni pazienti a cui era stato somministrato il vaccino. Ecco allora che per garantire la sicurezza della salute pubblica numerosi paesi si stanno premurando di bloccare l’inoculazione del vaccino contro il Covid-19.

Più particolare di quella presenti in altri stati la situazione della Germania. Nel paese tedesco infatti i casi certificati di trombosi avvenuti dopo la somministrazione del vaccino sono stati ben sette di cui sei donne e un uomo. Ecco dunque che la Germania ha deciso di bloccare, in via precauzionale e soprattutto temporanea, la somministrazione del vaccino AstraZeneca.

Covid-19: ecco le motivazioni della Germania

 

Quel che si deve apprezzare in tutta questa, di sicuro triste storia, storia è la gestione della comunicazione da parte del Governo tedesco. In un momento tanto delicato, con un anno così provante alle spalle e delle prospettive piuttosto incero non è cosa scontata.

Lo stop, al netto di tutto infatti, è un atto dovuto per accertare le reali correzioni tra il vaccino e i decessi; ciò nonostante la nota  rilasciata al momento della comunicazione dello stop sottolineava come si trattasse appunto di un atto dovuto ma comunque temporaneo. La Germania ha infatti già fatto sapere che la distribuzione del vaccino contro il Covid-19 di AstraZeneca riprenderà non appena gli accertanti del caso non saranno completati.