resident evil 2 netflix

Dopo aver appassionato milioni di giocatori su console dagli anni ’90 a oggi, il franchise di Resident Evil si appresta a vivere nuova linfa vitale grazie a Netflix.

La nota piattaforma di streaming è infatti al lavoro su un film in computer grafica e su una serie TV in live action. Il mondo della Umbrella Corporation, dunque, tornerà di prepotenza sul piccolo schermo. Ecco quello che sappiamo.

 

Tutto sui progetti di Resident Evil in sviluppo per Netflix

Il film in CGI si chiamerà Resident Evil – Infinite Darkness e sarà ambientato dopo gli eventi del quarto capitolo, supervisionato dal mitico Shinji Mikami. Grandi protagonisti saranno Leon Kennedy e Claire Redfield, pronti ad affrontare nuove minacce.

Resident Evil – Infinite Darkness sarà in continuità temporale con il franchise dunque è probabile che i fan possano ritrovare al suo interno vecchie conoscenze.

Grande attesa e curiosità, invece, attorno alla serie TV con attori in carne e ossa e che sarà divisa in due linee temporali. La prima riguarderà le vicende delle protagoniste, ovvero le figlie di Albert Wesker, mentre la seconda gli effetti catastrofici del T-Virus.

Albert Wesker è il villain storico della saga ed era apparso anche nei film con Milla Jovovich, purtroppo non particolarmente apprezzati da fan e critica. Vedremo se la serie riuscirà a dargli il rispetto che merita.

Resident Evil, film in CGI e serie TV per Netflix

Gli sceneggiatori hanno promesso grandi cose e soprattutto fedeltà al materiale di partenza, cosa purtroppo trascurata in passato. Della serie non sappiamo ancora casting e finestra di lancio, mentre il film in CGI arriverà su Netflix entro la fine del 2021.

Netflix ormai punta tutto sugli adattamenti videoludici. Oltre a Resident Evil, infatti, arriveranno anche dei progetti legati ad Assassin’s Creed: una serie animata e una serie in live action. Anche in questo caso i fan sperano di vedere grandi cose.