drone-combattimento-arrow-velocità-record

I droni da combattimento non sono certo dei dispositivi nuovi, ma come tutte le tecnologie, negli anni si sono evoluti sotto diversi punti di vista. Una caratteristica abbastanza iconica dei droni da combattimento è il design particolare, ma i nuovi modelli sono stati completamenti rivoluzionati, come l’Arrow di Kelley Aerospace.

Per cominciare, l’aspetto principale di questo modello è la velocità raggiunta. Si tratta di un drone che ha superato i 2.400 chilometri orari in un volo di prova, ovviamente senza pilota visto che sono controllati da terra. È completamente costruito in fibra di carbonio con un aspetto più aereodinamico che mai. Tutto questo lo aiuta ad abbattere la barriera del suono e a viaggiare a Mach 2.1.

 

Arrow: un drone da combattimento da velocità record

Le parole del CEO di Kelley Aerospace: “Gli UAV [unmanned aerial vehicle] sono noti per la loro persistenza, per bighellonare, ma non sono mai noti per la loro velocità. Quindi, con l’UAV supersonico Arrow, supererai i problemi di velocità e portata”. In sostanza, un drone di nuova generazione. Il modello in questione è ancora in fase di test e infatti si tratta di un prototipo, un prototipo molto costoso. Si sta parlando di un prezzo che oscilla tra i 9 e i 16 miliardi di dollari.

Nonostante questo prezzo, la compagnia afferma di aver ricevuto già più di 100 ordini per questo drone. Se non fosse un mezzo da combattimento ci sarebbe da guardarlo con occhi scintillati. La speranza è che non sia il protagonista di storie di morte e di distruzioni senza senso.