phishing-aumento-attacchi-europa
Image by mohamed Hassan from Pixabay

Il 2020 è stato un anno tremendo per molti aspetti e tra questi c’è l’aumento degli attacchi di Phishing. In Europa questo genere di attacchi sono aumentati di oltre il 700% secondo una ricerca di Allot. Si tratta di una società di sicurezza informatica israeliana che ha spiegato che solo nel mese di aprile dell’anno scorso più della metà degli attacchi bloccati era proprio di questa natura; nel gennaio precedente era solo il 5%.

Le parole di un portavoce della suddetta compagnia, Yael Villa: “Sebbene abbiamo misurato un aumento significativo degli attacchi di phishing rivolti ai consumatori nel 2020, la nostra ricerca mostra che le soluzioni Allot hanno anche bloccato oltre un miliardo di altre minacce, tra cui malware, spyware e una serie di altri tipi di attacchi.”

 

Phishing: l’aumento degli attacchi in Europa

Ovviamente l’aumento degli attacchi è dovuto alla situazione causata dalla pandemia dove decine e decine di milioni di europei sono stati costretti a collegarsi da un computer a casa per lavorare o studiare fornendo terreno fertile per gli attacchi di Phishing da parte di attori malevoli. Soprattutto per i lavoratori, di solito i datori di lavoro prendono adeguate misure di protezioni che però a casa non si hanno a disposizione.

Nonostante il Phishing sia una tipologia di attacco facilmente evitabile, la situazione, come detto, non ha aiutato. Si tratta di una truffa che consiste di estorcere informazioni sensibili fingendo si essere un qualcosa che non si è, come un ente pubblico. Una maggiore cultura digitale avrebbe dovuto impedire un aumento di questo genere di attacchi negli anni eppure non è così.