WhatsApp: l'aggiornamento della privacy è stato spostato, ecco quando si farà

Le notizie arrivate oltre un mese fa hanno mandato gli utenti in paranoia totale. WhatsApp avrebbe in programma infatti di aggiornare la sua piattaforma per modificare le condizioni e i termini della privacy. I cambiamenti ci saranno ma saranno molto più esigui di quanto gli utenti credono, visto che riguarderanno l’interazione con Facebook.

In poche parole gli utenti non avranno più l’opportunità di decidere se concedere o meno la condivisione dei dati con il noto social network. Ricordiamo intanto che tantissime notizie di ogni account WhatsApp vengono già condivisa in automatico con Facebook, che d’altronde è proprietario della nota app di messaggistica. Tutto ciò ha portato anche ad un grande esodo, il quale ha visto molti utenti scappare verso la concorrenza rappresentata da Telegram. Per lasciare che la situazione si assestasse, WhatsApp ha deciso di rimandare l’aggiornamento.

 

WhatsApp: aggiornamento è stato ufficialmente rimandato, le parole dell’azienda

WhatsApp tramite i suoi canali ufficiali ha pubblicato il mese scorso una nota che preannunciava la posticipazione dell’aggiornamento. Ovviamente alcuni punti sono stati chiariti in modo da non lasciare alcun sospetto è alcun dubbio in merito alla faccenda.

Stiamo posticipando la data in cui richiederemo ai nostri utenti di rivedere e accettare i termini. L’8 febbraio, nessun account verrà sospeso o eliminato. Continueremo a impegnarci per fare chiarezza sulle informazioni errate riguardanti la sicurezza e la privacy su WhatsApp. In modo graduale, e secondo le tempistiche di ciascuno, inviteremo i nostri utenti a rivedere l’informativa prima del 15 maggio, quando saranno disponibili le nuove opzioni business”.