blank

Mentre esaminava i terreni agricoli con il suo metal detector, Kath Giles, un ex agente di polizia in pensione , ha scoperto un tesoro vichingo . Tutto questo è avvenuto sull’Isola di Man, territorio situato nel Nord Europa, nel Mare d’Irlanda, tra le due isole di Irlanda e Gran Bretagna.

Il tesoro include un anello d’oro al braccio e una spilla d’argento “massiccia” risalente al 950 dC. È stato portato alla luce a dicembre ma è stato rivelato per la prima volta durante un’audizione di esperti. Per quanto riguarda l’anello d’oro, è un “ritrovamento raro”, secondo la curatrice del Manx National Heritage Allison Fox.

Giles, dopo essere stato intervistato, ha detto subito che sapeva di aver trovato “qualcosa di molto speciale” ed era “entusiasta” della scoperta. Se gli oggetti sono legalmente classificati come tesori, appartengono allo Stato e chi li trova viene premiato . Non è stato determinato esattamente quanto valga questa ultima scoperta, ma articoli simili sono stati valutati a circa 1.500 sterline .

Durante il 950 d.C., l’isola di Man era sotto il dominio dei re scandinavi di Dublino . “ L’anello, la spilla e il braccialetto tagliato sono tutti ornamenti personali di fascia alta e rappresentano una grande quantità di ricchezza accumulata. Sarebbe importante trovare solo uno di questi elementi. Il fatto che siano stati trovati tutti insieme suggerisce che chiunque li abbia seppelliti fosse estremamente ricco ”, afferma infine Fox.

Rimanendo sul tema dei vichinghi: sapevi che non erano biondi?

Continua a leggere e seguire Tecnoandroid per restare aggiornato su tutte le novità e curiosità dell’ultimo momento.