hyperloop-elon-musk

Noi tutti in questi ultimi anni abbiamo sentito parlare della prossima sfida in termini di ingegneria futuristica che Elon Musk sta portando avanti, essa prende il nome di Hyperloop e prenderà corpo in un treno ad altissima velocità, differente però dai classici treni veloci a cui siamo abituati, questi ultimi infatti viaggiano sempre sulle classiche rotaie, Hyperloop invece sfrutterà dei magneti.

Il principio di funzionamento di Hyperloop è anche la base fondante della possibilità di arrivare a certe velocità, si parla anche di 1200km/h, infatti il treno, sfrutta due principi resi possibili dalla struttura a tubo che lo avvolge, si tratta della levitazione magnetica e del vuoto creato all’interno del tubo di levitazione che elimina ogni attrito fatto dall’aria, ciò si traduce in velocità altissime e consumi minimi, accelerando infatti fino alla velocità di crociera, il treno non rallenterà grazie appunto all’assenza di attrito, cosa a cui, come se non bastasse, si aggiunge l’idea progettuale di circondare i tubi di contenimento con pannelli fotovoltaici, in modo da rendere gli impianti completamente carbon free.

Hyperloop in Italia

Ovviamente i lavoro sono ancora lunghi, ci sono tanti dettagli da limare, però è sicuro, Hyperloop sbarcherà anche in Italia, il presidente di Hyperloop Transportation Technologies, Gabriele Gresta, sta già vagliando le possibilità con sei tratte di ipervelocità all’interno dell’Italia ritenute altamente possibili, sono state avviate infatti le trattative con i presidenti delle regioni Puglia, Basilicata, Sicilia, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Non rimane dunque che attendere all’ombra del sogno di fare la tratta Roma-Milano in appena mezz’ora.