Una settimana fa Huawei ha aggiunto la pianificazione del percorso e il trasporto pubblico alla sua app di navigazione, tuttavia Petal Maps è ancora limitata nelle funzionalità offerte rispetto a Google Maps.

Insomma l’applicazione nell’ultimo periodo è migliorata sicuramente rispetto agli inizi, ovviamente non è ancora arrivata ai livelli di Google Maps ma ci lavorerà. Scopriamo insieme i dettagli.

 

Petal Maps migliora anche se è ancora lontana a Google Maps

Per il momento è ancora assente la vista satellitare, è infatti possibile scegliere solo tra una mappa di navigazione classica e una visualizzazione aggiuntiva con la situazione del traffico che è piuttosto accurata. Manca inoltre la pianificazione dinamica del percorso e i risultati della funzione “Scopri”, per quanto precisi, non sono ancora completi rispetto alla piattaforma di navigazione di Google che da questo mese mostra il prezzo del carburante delle stazioni di servizio in Italia.

Il materiale cartografico di TomTom è sicuramente all’altezza, ma al giorno d’oggi un’app di navigazione deve offrire molto di più che portare a destinazione, come informazioni sulle stazioni di rifornimento di carburante, locali dove mangiare e bere, banche, strutture pubbliche, attrazioni turistiche, ecc.

Le persone possono dare un contributo significativo attraverso il feedback. In passato Huawei ha dimostrato più volte di tener conto dei desideri degli utenti tramite numerosi sondaggi, pertanto sarà importante che le persone condividano le loro esperienze e forniscano critiche costruttive e suggerimenti. Nonostante l’arrivo del Presidente Joe Biden alla Casa Bianca, Huawei sembra ancora nel mirino degli USA, il cui governo sta valutano nuove restrizioni.