Postepay: grossa truffa phishing in corso nelle caselle mail

Bisogna innanzitutto capire una cosa prima di cominciare qualsiasi discorso: Poste Italiane e le Postepay detengono sistemi di sicurezza tra i più all’avanguardia su piazza. Con questa premessa si può dunque capire chiaramente che le truffe non sono in grado di attecchire più facilmente sui supporti della nota azienda.

Se i tentativi di phishing riescono ad arrivare al loro scopo la colpa è solo degli utenti che a volte si fidano troppo o che semplicemente risultano in esperti. Durante gli scorsi giorni un nuovo tentativo di phishing avrebbe infatti infestato le caselle e-mail delle persone. A quanto pare il messaggio starebbe girando ancora, mietendo diverse vittime in tutto il paese. Proprio per questo abbiamo deciso di incollare qui sotto il contenuto che è arrivato anche a noi.

 

Postepay: la truffa continua a girare, ecco com’è scritta

Gentile Cliente,

Ti comunichiamo la modifica delle Condizioni Generali del Servizio di Identità Digitale “PosteID abilitato a SPID” nella nuova versione.

Cosa cambia per te?

  • Il servizio base, cosi come descritto nelle Condizioni Generali del Servizio, è gratuito per le persone fisiche. Non ci sono modifiche per quanto riguarda le funzionalità e l’utilizzo dell’Identità Digitale.
  • Eventuali future modifiche alle Condizione Generali del Servizio saranno rese note ai Titolari, con congruo anticipo, tramite apposita informativa sul Sito o in Bacheca o con ulteriori canali o modalità che Poste ritenesse di adottare.

RICORDA CHE,

Non puoi più utilizzare la tua carta PostePay se non accetterai le modifiche contrattuali. Inoltre abbiamo bisogno della tua collaborazione, dovrai aggiornare le informazioni del tuo profilo online entro 48 dalla ricezione di questa comunicazione.

PROCEDI CON L’AGGIORNAMENTO