whatsapp

In questa settimana pare che WhatsApp abbia rafforzato sensibilmente le sue politiche sulla privacy controllando alcuni utenti che sono stati bloccati dopo le violazioni dei nuovi termini di servizio. Infatti, sembra che a breve gli account europei dovranno accettare le nuove condizioni, assicurando all’app la possibilità di condividere informazioni personali con Facebook.
Questa però non è l’unica novità, di fatto WhatsApp ha rafforzato anche le norme a tutela di sicurezza. L’app di messaggistica infatti sta facendo davvero qualsiasi cosa per evitare la diffusione di notizie false o di messaggi che incitano all’odio. Scopriamo di seguito cosa sta accadendo nel dettaglio e come mai molti utenti si sono trovati con l’account sospeso.

 

WhatsApp: ecco perché sono stati bloccati gli account

Durante questo periodo, WhatsApp ha cercato di rafforzare le norme sulla sicurezza anche a causa delle fake news che ci sono all’interno dell’applicazione. Ma non finisce qui, durante la pandemia si sono diffuse diverse notizie fake sugli aggiornamenti dell’andamento della pandemia. Per questo motivo, sono stati bloccati diversi account.

Il vero e proprio provvedimento verrà preso contro molti utenti per molti motivi. Infatti, WhatsApp sembra che abbia deciso di bloccare tutti quelli che diffondono fake news del Covid-19 o sulla campagna vaccinale. Anche chi fa uso frequente di spam è nel mirino, come ad esempio chi dà vita alle catene di Sant’Antonio.

Inoltre, WhatsApp ha affermato che ci sarà anche un altro gruppo di utenti ad essere bloccato. Di fatto, l’applicazione prenderà provvedimenti anche per chi diffonde file infetti come virus e malware. Anche per loro arriverà il ban definitivo, senza la possibilità di creare un altro account.